Da Oltre 25 anni 3D Informatica sta offrendo ad aziende leader nazionali in ambito editoriale le proprie soluzioni Documentali e di Information Filtering. Il know How acquisito in questo ambito ne fa un punto di riferimento per le aziende che devono produrre contenuti per il web e per la carta stampata.

Di seguito citiamo alcuni progetti complessi nati con anni di analisi e sviluppi in sinergia con le esperienze dei clienti.

EDITING CONTENUTI su standard RTF CENTRICO

La principale caratteristica di questo progetto è quella di essere RTF-Centrico. L'RTF è pietra angolare in quanto è su di esso che si basa tutto il processo produttivo cartaceo e, con il tempo, anche quello digitale. Sin dagli anni '90 sono state compiute minuziose interpretazioni del formato RTF e relativa conversione in HTML con una resa realistica a video. Questo consente all’editore di avvalersi di un unico strumento per conservare gli RTF, corredarli di una serie di metadati ed utilizzarli per gli scopi editoriali più diversi, dal cartaceo al digitale. Nascosti tra le pieghe dell'RTF ci sono inoltre una moltitudine di legami ipertestuali concepiti per guidare l'utente in un'esperienza cognitiva singolare: dal mero riferimento normativo che consente di compiere approfondimenti mirati, all'expertise che ha caratterizzato l’editore ed i propri autori per un trentennio.

E’ stato inoltre studiato e realizzato un complesso ed articolato sistema di autorizzazione che consente agli utenti di accedere alle parti del Data Base di loro competenza in modo estremamente capillare e realizzando per l'occasione un sistema di autenticazione centralizzato strettamente integrato con i sistemi gestionali. In questo modo, l'utente che acquista o rinnova il proprio contratto ha immediato accesso ai contenuti a lui disponibili, così come ogni accesso viene inibito in modo istantaneo quando vengono modificate le condizioni contrattuali.

Questa soluzione software sfrutta a fondo le caratteristiche di Information Retrieval di eXtraWay con ampio uso di ricerche testuali con e senza Ranking.

La road map futura della soluzione prevede lo sviluppo di un modulo Web per la consultazione da parte degli utenti dei record della base.

EDITING CONTENUTI XML CENTRICO

Questo progetto editoriale prevede un approccio del tutto differente. Anche questo basato sulle esperienze di una casa editrice moderna e in crescita che necessitava di perseguire l'apertura al mondo digitale.

3D Informatica ha studiato un formato XML che fosse consono alle loro esigenze editoriali ed ha sviluppato personalizzazioni ad un editor XML per guidare gli operatori dell’editore nel compito redazionale. Il formato così studiato assolve ad una duplice esigenza: contiene informazioni di natura visiva che vengono opportunamente tradotte a seconda del risultato editoriale che ci si prefigge (dalla carta, all'eBook, alla banca dati consultabile via Web) conservando in modo assolutamente fedele anche la struttura originaria, in particolare dei provvedimenti normativi. L'adozione di un simile formato ha inoltre consentito nel tempo di acquisire ed esportare i contenuti della base dati da e verso aziende terze con una flessibilità di conversione strettamente legata all'adozione del XML.

La soluzione si compone di diversi moduli, alcuni concepiti espressamente per la stampa cartacea, altri per gli aspetti redazionali ed altre per le soluzioni Web. Particolare attenzione, che ha richiesto quindi un lavoro lungo ed articolato, è stata data alla realizzazione di formati che consentissero uno stretto interfacciamento con strumenti di preparazione alla stampa quali Adobe Indesign, leader nel mercato, per produrre un testo stampabile direttamente dall'esportazione di un "Menabò" dal Data Base.

PROGETTO MARCHI

Questo progetto concentra in un unico Data Base i metadati inerenti marchi e brevetti sia nazionali che comunitari che internazionali, ciascuno dei quali è stato realizzato secondo un proprio standard. Lo studio compiuto ha consentito di identificare modalità di normalizzazione che, di fatto, non impattano sul dato stesso, che quindi mantiene il proprio formato. Per l'acquisizione dei marchi sono stati realizzati processi di popolamento del DB completamente automatici che attingono a fonti pubbliche o riservate agli operatori del settore e fanno confluire tutto il materiale così raccolto ed elaborato nel Data Base generale. I record conservati hanno tutti formato differente ma alimentano vocabolari in comune e vengono presentati in modo omogeneo. In questo modo la gestione dei detti marchi (sorveglianza di fronte al rischio che ne venga violata l'unicità tanto localmente quanto al di fuori dei confini nazionali) diviene particolarmente agevole.

Per incrementare queste possibilità, oltre a fare ampio uso delle capacità di Information Retrieval di eXtraWay, questo progetto sfrutta alcune tre le modalità di ricerca più particolari ed alle volte meno note: una ricerca per somiglianza dei termini che rileva una corrispondenza quando essi differiscano per una certa "percentuale" dei caratteri che li compongono, e soprattutto una ricerca di tipo fonetico, che riconosce due termini come affini o prossimi quando la loro pronuncia risulta simile sulla base di regole configurabili (si pensi ad esempio al termine "Foto" ed al termine "Photo" che è solo uno dei casi più elementari).