Origine del termine

Il termine Trasparenza deriva dal latino trans parere ovvero far apparire, lasciar vedere, lasciar conoscere.

Cosa significa trasparenza

“La trasparenza è accessibilità totale ai dati e ai documenti in possesso della pubblica amministrazione. Ha lo scopo di tutelare i diritti dei cittadini e di promuovere partecipazione e forme diffuse di controllo sulle attività delle istituzioni e sull’utilizzo delle risorse pubbliche” – Ministero dell’Interno

La trasparenza dell’azione amministrativa è uno strumento giuridico necessario a far conoscere ai cittadini e alle imprese i meccanismi di funzionamento della Pubblica Amministrazione.

Quando è stato introdotto il principio di trasparenza

Il principio di trasparenza viene introdotto con la legge 11 febbraio 2005, n. 15.

Cosa si intende per trasparenza secondo il d.lgs 97/2016

Con il Decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97 “Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia di prevenzione della corruzione, pubblicità e trasparenza”, vengono riaffermati i principi di legalità e imparzialità che devono governare l’agire pubblico al fine di recuperare efficienza ed economicità per contrastare i fenomeni di non corretta gestione delle risorse pubbliche.

L’elemento di maggiore novità del nuovo Decreto trasparenza è il riconoscimento della piena libertà di informazione dei cittadini. A tal proposito viene introdotta una nuova forma di accesso civico generalizzato ai dati e ai documenti delle pubbliche amministrazioni, riconosciuta a chiunque, fatti salvi i casi di segreto o di divieto di divulgazione previsti dall’ordinamento e nel rispetto dei limiti relativi alla tutela di interessi pubblici e privati.

La trasparenza come valore aziendale

La trasparenza è un principio che cerca di aumentare la fiducia e l’engagement tra l’organizzazione e gli attori che interagiscono con essa. Può essere utile per migliorare l’immagine aziendale, in quanto l’azienda comunica i suoi obiettivi e i risultati raggiunti ricevendo così i relativi feedback, utili per il miglioramento dell’istituzione stessa.

La trasparenza ha il grande vantaggio di far sentire tutti i membri coinvolti e rende l’azienda affidabile mostrando esattamente come essa è.

La trasparenza come misura di prevenzione della corruzione

Tra gli strumenti fondamentali introdotti dalla legge 6 novembre 2012, n. 190 (cosiddetta “Legge Anticorruzione”) c’è la “trasparenza”, che possiede due finalità: in primo luogo, serve a garantire il buon andamento dell’amministrazione, che è strettamente legato al diritto dei cittadini di conoscere gli elementi dell’operato dell’amministrazione; in secondo luogo, è necessaria a garantire l’imparzialità della pubblica amministrazione attraverso la messa in risalto dei casi di cattiva amministrazione.

La trasparenza è quindi un mezzo importante per contrastare i fenomeni corruttivi e consentire ai cittadini di esercitare un ruolo di supervisione sul corretto e imparziale svolgimento dell’azione amministrativa.

La trasparenza, si è rivelato uno strumento di prevenzione per l’uso improprio delle risorse pubbliche. Essa costituisce il rimedio più efficace ed economico per prevenire gli abusi, perché permettendo a tutti di vedere come le risorse pubbliche vengono utilizzate, si crea un disincentivo ad impiegarle in modo scorretto.

Seguici su Instagram per non perdere le nostre pillole di conoscenza quotidiane!